A Bologna & Faenza la targa identificativa dell’amministratore

Per tutte le esigenze relative agli adempimenti richiesti dalle vigenti normative di legge a carico degli amministratori di condominio, ma anche per disporre di un elenco aggiornato dei nominativi degli amministratori condominiali, è obbligatorio esporre, nell’atrio dello stabile, la “targa identificativa” con i dati e il nominativo di chi si occupa della gestione e dell’amministrazione dell’edificio condominiale. La targa, che deve avere dimensione di circa 29 x 21 cm (formato di un foglio A4) ed essere realizzata in plexiglas o materiale simile e possibilmente fosforescente (o armonizzabile in ottone per gli edifici di pregio), dovrà riportare il logo del Comune di Bologna/Faenza, in colore nero (o armonizzabile per gli edifici di pregio) il nome del condominio, il codice fiscale del condominio, il nome dell’amministratore, l’indirizzo dello studio, il recapito telefonico e l’eventuale numero di fax ed essere affissa nell’atrio dell’edificio applicata al muro con il lato più lungo parallelo al solaio. Per quanto riguarda il logo del Comune di Bologna/Faenza dovranno essere rispettate le specifiche caratteristiche tecniche. L’utilizzo della targa in ottone deve essere limitato e riservato agli edifici di dichiarato valore storico e artistico. L’amministratore del condominio è tenuto ad adempiere, predisponendo la targa secondo le caratteristiche sopra riportate, senza comunicare nulla al Comune. In caso di cambio dell’amministratore condominiale o di condominio di nuova costruzione il nuovo amministratore condominiale dovrà cambiare la targa e comunicare al Comune, entro tre mesi dalla nomina, il nuovo nominativo. Se il condominio ha più amministratori deve essere esposta una targa per ciascun amministratore. L’Amministrazione Comunale a seguito di sopralluogo e raccolta informazioni costituirà la relativa banca dati dei nominativi degli amministratori e provvederà anche al relativo aggiornamento in difetto dei provvedimenti da effettuarsi dagli amministratori condominiali.